Esplosione a Lione, indaga l’antiterrorismo

Esplosione a Lione, indaga l’antiterrorismo

Venerdì 24 maggio intorno alle 17:30 si è verificata un’esplosione nel centro di Lione, in piena zona pedonale e davanti a una nota pasticceria. Precisamente l’esplosione è avvenuta all’angolo tra rue Victor Hugo e rue Sala, nei pressi di place Bellecour. I feriti sarebbero saliti a 13, secondo Le Monde. L’antiterrorismo ha aperto un’inchiesta. L’esplosione sarebbe stata causata da un ordingno fabbricato artigianalmente e composto da chiodi e bulloni. La polizia sarebbe sulle tracce di un uomo arrivato in bicicletta che avrebbe lasciato una valigia contenenete la bomba artigianale. L’uomo sarebbe stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza. Rita Katz direttrice del SITE, osservatorio che monitora il terrorismo ha scritto su Twitter che nessun gruppo ha ancora rivendicato, ma che sui canali pro-ISIS si loda l’attacco. Tra i feriti ci sarebbe anche una bambina di 8 anni. L’area è stata messa in sicurezza e le autorità stanno impedendo l’accesso. Il presidente francese Macron ha parlato di “attacco”, ma non ha specificato di quale natura. Anche la divisione dell’antiterrorismo del Dipartimento della Polizia di New York sta seguendo l’evoluzione della situazione a Lione, riferisce ABC.

 

 

 

Foto: Carla Signorile, Twitter