Seleziona Pagina

OLTREFRONTIERA DIVENTA BABILON. L’INFORMAZIONE GEOPOLITICA RADDOPPIA

OLTREFRONTIERA DIVENTA BABILON. L’INFORMAZIONE GEOPOLITICA RADDOPPIA

Benvenuti nella nuova piattaforma d’informazione geopolitica. Oltrefrontiera News si è trasformata in Babilon, per offrire a voi, cari lettori, ancor più notizie e approfondimenti, senza snaturare la sua mission. La casa editrice Paesi Edizioni, infatti, ha deciso di raddoppiare e, oltre al quotidiano storico, si è dotata anche del magazine Babilon, trimestrale cartaceo in doppia lingua – italiano e inglese -che alcuni di voi già conosceranno. Con il prezioso contributo della redazione de Il Caffè Geopolitico, con la primavera del 2019 inauguriamo dunque un più ricco percorso d’informazione giornalistica e analisi geopolitica.

Per offrirvi ancora più strumenti utili a leggere le dinamiche internazionali di un mondo in continuo mutamento, senza gli occhiali dell’ideologia ma con la sola arma che dovrebbe appartenere al giornalismo e all’analisi: l’obiettività della storia e dei numeri. Insieme, percorreremo questo percorso per rendere la geopolitica un po’ meno “babelica” ossia meno confusionaria.

Il nome Babilon, che sostituisce da oggi Oltrefrontiera, prende infatti spunto dalla metaforica concezione di una società che assomma in sé quanto di negativo c’è in natura, ma soprattutto dalla mitica città che fu la “capitale delle Alessandrie”. A Babilonia morì dopo averla conquistata Alessandro Magno, il grande re che lasciò ai posteri un’enorme eredità: anzitutto l’espansione della cultura greca, che pose le premesse per quella che è stata definita la civiltà ellenistica e che contribuì enormemente al progresso della civiltà e del pensiero; al contempo, la creazione di un impero così vasto che, dall’Europa pose le basi per la prima volta perché culture diverse s’intrecciassero e conoscessero, contribuendo a formare una forte realtà euroasiatica che fu alla base della sua visione che intendeva unire genti diverse sotto una casa comune.

Babilon da oggi è la vostra casa aperta, cari lettori. Il quotidiano sarà sempre fruibile e gratuito sui tutti i nostri canali, con l’aggiunta della possibilità di leggere un approfondimento trimestrale sul magazine cartaceo, creato appositamente per chi ama la geopolitica, le relazioni internazionali e la lingua inglese.

Buona lettura!